• LABORATORIO ANALISI

    Coagulazione (SSN)

    Nel nostro centro l'emocromo e il test della coagulazione del sangue sono in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

    coagu-1.jpg

    L’Ematologia è la disciplina medica che si occupa dello studio fisiologico e patologico del sangue e degli organi che lo generano. Lo studio della qualità delle cellule che compongono il sangue (emocromo) e i test di coagulazione sono alcuni dei settori che riguardano questo ambito medico.

     

    EMOCROMO COMPLETO CON FORMULA

    L’emocromo (abbreviazione di esame emocromocitometrico) è un esame che permette di avere informazioni qualitative e quantitative sulle cellule del sangue:

    • globuli rossi;
    • globuli bianchi;
    • piastrine.

    Questo esame fornisce informazioni su alcune caratteristiche di queste cellule come le dimensioni, la forma e il contenuto.

    Quando viene richiesto?

    Solitamente, il medico prescrive questo esame per i seguenti motivi:

    • come controllo di routine;
    • per lo screening di alcune malattie;
    • per confermare la diagnosi di alcune condizioni mediche;
    • per verificare eventuali effetti collaterali legati all’assunzione (cronica o meno) di farmaci;
    • in presenza di segni di infezione o infiammazione;
    • in caso di debolezza e stanchezza persistenti che il medico ritiene potenzialmente conseguenti ad un’anemia.

    Come viene eseguito il test?

    Il personale infermieristico effettua un prelievo di sangue venoso dall’avambraccio. Il campione prelevato viene conservato in una provetta contenente un anticoagulante (EDTA) e sottoposto al test mediante l’analizzatore ematologico automatico PENTRA XL 80 della Horiba.

     
    TEST DELLA COAGULAZIONE DEL SANGUE

    Attraverso i test di coagulazione è possibile monitorare l’attività coagulativa del sangue, cioè il processo di arresto di una emorragia che si innesca a causa di una ferita più o meno grave.
    I principali esami di laboratorio per lo studio dell’attività di coagulazione del sangue sono:

    • il tempo di protrombina (o attività protrombinica) chiamato anche PT;
    • il tempo di tromboplastina parziale chiamato anche PTT;
    • fibrinogeno;
    • antitrombina III.

    Quando vengono richiesti?

    I test di coagulazione vengono consigliati dal medico nei seguenti casi:

    • quando una persona deve sottoporsi ad un intervento chirurgico;
    • quando una persona deve monitorare la terapia anticoagulante (utilizzo di anticoagulanti vari);
    • quando una persona ha avuto malattie riconducibili ad una alterata coagulazione del sangue come l’infarto del miocardio, l’ictus cerebrale, trombosi venosa profonda, embolia polmonare;
    • per diagnosticare malattie legate alle piastrine o ai fattori di coagulazione;
    • in caso di uso di contraccettivi orali.

    Come viene eseguito il test?

    Il test viene eseguito mediante un semplice prelievo di sangue venoso dall’avambraccio ed effettuato da personale infermieristico. Per questo test è necessario il digiuno. Il sangue, prelevato e conservato in una provetta contenente citrato di sodio (anticoagulante), viene utilizzato per l’esecuzione del test mediante il coagulometro automatico ACL 7000, della IL. Per il dosaggio della Antitrombina III, il test viene effettuato tramite l’analizzatore automatico SAT 450 della AMS/ASSEL.

    PRENOTA / RICHIEDI INFORMAZIONI



    Figebo

    DIRETTORE SANITARIO
    DOTT.SSA ANTONELLA SENATORE

    © 2013 -Figebo Centro Polispecialistico S.r.l.
    Tutti i diritti riservati - REA 1060579
    C.F. n./P.IVA 07877891007
    Informativa sulla Privacy
    Termini e condizioni

    Credits: Agenzia Web Roma Mandarino adv
    ASSISTENZA ON-LINE